Dio non è in ritardo

Ma voi, carissimi, non dimenticate quest’unica cosa: per il Signore un giorno è come mille anni, e mille anni sono come un giorno. Il Signore non ritarda l’adempimento della sua promessa … (2 Pietro 3:8-9) 

L’esortazione, dell’apostolo Pietro, riguardo l’adempimento delle promesse di Dio, assume un’incisività maggiore, perché Pietro aveva toccato con mano, l’avvertimento dato dal Signore la notte che lo tradì. Forte di quella esperienza, ricorda ai credenti che il Signore: non ritarda l’adempimento della sua promessa …(3:9). L’uomo è sottoposto al tempo, mentre, Dio è il sovrano del tempo, con questa dichiarazione, fa leva alla memoria di ogni credente: Ma voi, carissimi, non dimenticate quest’unica cosa: per il Signore un giorno è come mille anni, e mille anni sono come un giorno (3:8). Quest’affermazione: per il Signore un giorno è come mille anni, e viceversa, esalta la perfetta qualità di Dio. Solo il Signore ha il perfetto controllo del tempo. Ogni uomo non ha il controllo del tempo, spesso siamo in ritardo o in anticipo, mentre, Dio ha una perfetta gestione del tempo. Egli non ha problemi di tempo, perché sa gestire un giorno come se fossero mille anni e viceversa. Il tempo è sotto il Suo controllo e non il contrario. Dio è eterno! Carissimi, per noi, il tempo è uno scorrere di giorni che segnano la nostra vita, difatti, contiamo gli anni, mentre, per Dio il tempo è un costante presente. Per noi, il tempo viene diviso in passato, presente e futuro, dove abbiamo rimorsi per il passato, spesso per il tempo che abbiamo perso, non riusciamo a gestire il presente, e non parliamo, del futuro, che genera l’ansia. Anche per quest’anno ricorda che Dio non è in ritardo.

Dio ci benedica!

A cura del Past. Dott. Antonino Carlo Manuguerra

Print Friendly, PDF & Email

Se ti piace, condividilo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*