Dove hai gettato l’ ancora?

ancora

“Questa speranza la teniamo come un ancora dell’anima, sicura e ferma, che penetra oltre la cortina, dove Gesù è entrato per noi.” Ebrei 6:19,20

Riesci a immaginare il capitano di una nave in balia delle onde e dei forti venti, che cerca a bordo della sua imbarcazione il posto giusto dove gettare l’ancora?

Egli appende l’ ancora alla prua ma la nave continua a procedere seguendo il vento. Poi pensa di metterla sul ponte, ma anche in questo punto non tiene. Alla fine, decide di riporla nel suo alloggiamento, ma nemmeno qui serve a nulla! La realtà è che un’ancora posta su un imbarcazione sballottata dal vento non assolverà mai alla propria funzione; solo quando è gettata in profondità, la sua azione diventa efficace contro la tempesta.

Allo stesso modo, una persona che confida in sé stessa compie un’azione spirituale che non garantisce alcuna stabilità davanti alle avversità e non potrà mai sperimentare la vera pace. I suoi tentativi saranno vani come quelli di un marinaio che si tiene l’ancora a bordo. Se la tua speranza di uscire dalle tempeste della vita è ancorata alle tue capacità, stai sbagliando tragicamente posizione.

Getta il fondamento della tua vita oltre ciò che puoi vedere e toccare, nelle profondità dell’amore e nella potenza eterna di Dio. Riponi la tua completa fiducia in colui che è infinitamente fedele. In Gesù… non c’è ancora più sicura!

Tratto da “la parola giorno per giorno” ADI MEDIA

Print Friendly, PDF & Email

Se ti piace, condividilo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*