La pesca miracolosa

“Com’ebbe terminato di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo, e gettate le reti per pescare». Simone gli rispose: «Maestro, tutta la notte ci siamo affaticati, e non abbiamo preso nulla; però, secondo la tua parola, getterò le reti».” (Luca 5:1-11)

Nel capitolo 5 del Vangelo di Luca è raccontato il miracolo compiuto da Gesù della pesca miracolosa. Quando era sulla terra Gesù ha compiuto moltissimi miracoli, fatti veri e realmente compiuti che oggi servono da lezione per il credente, che leggendoli e meditandoli viene incoraggiato. La prima considerazione che possiamo fare leggendo di questo miracolo è che tante volte prima di conoscere Dio ci siamo affaticati per ottenere qualcosa, dei progetti o dei desideri che avevamo nel cuore, e magari nonostante i nostri sforzi non abbiamo ottenuto nulla. A volte ci sono delle situazioni che vanno oltre le nostre capacità: “voi senza di me non potete fare nulla…” disse in un’altra occasione Gesù (Giovanni 15:5). Per tutta la notte Pietro si era dato da fare per pescare ma non era riuscito a tirare su nemmeno un pesce. Quando arriva Gesù però le cose vengono completamente trasformate, infatti Gesù dice loro di rigettare in acqua le reti, e i pescatori facendo come disse loro Gesù, pescarono una tal quantità di pesci che le reti quasi si rompevano. La differenza in questa storia, come in ogni situazione, la fa Gesù stesso. Pietro si rende subito disponibile per Gesù e Gli permette di usare la sua barca e in seguito fa come Egli dice e si scosta dalla riva per permettergli di predicare. A motivo della disponibilità di Pietro, Gesù potrà fare qualcosa per lui e compirà il miracolo della pesca. Questa storia ci insegna che non abbiamo bisogno di essere eroi della fede per vedere Dio compiere miracoli nella nostra vita e intorno a noi, dobbiamo solo fare un passo di ubbidienza alla volta e vedremo l’opera Sua completarsi. La fede per arrenderci a Gesù e ubbidirGli però non viene da noi, attraverso la Sua Parola veniamo anche noi come i discepoli quel giorno consolati e incoraggiati e allora le cose iniziano a cambiare. Quando il Signore ci parla sta già succedendo un miracolo perché la Sua Parola trasforma i cuori di chi l’ascolta.

La parola di Dio ha il potere di togliere ogni dubbio dal cuore e di creare la fede ed è sempre chiara e potente, bisogna solo essere disposti ad accettarla. La fede richiede a volte di fare dei passi anche quando non vediamo oltre, ma se prendiamo il largo con Gesù e facciamo ciò che ci chiede non torneremo mai a vuoto né delusi.

Se ci rendiamo disponibili, Gesù andrà oltre le nostre aspettative e attraverso la sua Parola sarà sempre pronto a fortificarci e ad aumentare la nostra fede.

Tratto dalla meditazione di Domenica 17/11/2019 del Past. Salvatore Cignolo

Print Friendly, PDF & Email

Se ti piace, condividilo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*