Mai abbandonati

abbandonati“Perseguitati, ma non abbandonati; atterrati ma non uccisi” – 2 Corinzi 4:9

Il dolore, la perplessità, la debolezza, lo scoraggiamento sono realtà che, a detta di alcuni, i cristiani non conoscono. L’opinione comune è che i cristiani evangelici vivano in un mondo tutto loro al di fuori delle grandi tragedie della vita.

Al contrario, l’apostolo Paolo in questo bellissimo brano della scrittura, descrive le condizioni nom sempre facili che il credente sperimenta: tribolazione, afflizione, persecuzione, abbattimento… e in alcuni casi l’apostolo è stato anche testimone del martirio di suoi cari amici. È meraviglioso notare, però, che queste esperienze hanno un limite: si fermano davanti alla “roccia” della grazia di Dio, della potenza del Signore. C’è un limite oltre il quale il problema non va, un limite posto da Dio stesso che è sovrano sulle situazioni.

E’ scritto che coloro i quali scelgono di mettere la propria fede in Cristo Gesù e nell’evangelo, sono paragonati a  vasi di terra all’interno dei quali Dio può porre un tesoro meraviglioso, in modo che si possa manifestare in loro la potenza divina  ( 2 Corinzi 4:7). Come le onde del mare, anche le più alte e furiose, non possono spostare la roccia su cui si infrangono, cosí il credente vedrà in maniera gloriosa la sovranità di Dio che lo custodisce nei problemi gravi e difficili della vita. La Sua potenza non permetterà che i suoi figli siano abbandonati e uccisi.

Caro lettore, se  vivi nel tuo cuore o nelle situazioni intorno a te, una brutta tempeste; se sei colpito da un grande dolore o una grave malattia e stai attraversando un momento molto difficile:  affidati al tuo Salvatore Cristo Gesù (Salmo 91:15). Egli sarà per te quella roccia che ti permetterà di non essere spazzato via dalle situazioni negative. Il Signore non lascerà che l’anima tua scivoli nel baratro della disperazione. Egli non ti lascerà e non ti abbandonerà. Anzi, te ne trarrà fuori e tu Lo glorificherai (Salmo 50:15).

Tratto da “la parola giorno per giorno” ADI MEDIA

Print Friendly, PDF & Email

Se ti piace, condividilo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*