Sana solitudine

La gente dunque, avendo visto il miracolo che Gesù aveva fatto, disse: «Questi è certo il profeta che deve venire nel mondo». Gesù, quindi, sapendo che stavano per venire a rapirlo per farlo re, si ritirò di nuovo sul monte, tutto solo (Giovanni 6:14-15)

Gesù, dopo la moltiplicazione dei pani, ordina ai Suoi discepoli di passare all’altra riva. Nel frattempo, il Signore si ritira tutto solo sul monte, perché sapeva che stavano “per venire a rapirlo per farlo re”(Giov. 6:15). Gesù ricerca la solitudine per sfuggire a quella circostanza: primo, quando seppe le intenzioni di alcuni di farlo re, perché erano stati saziati senza aver provata alcuna fatica, il Signore si ritirò tutto solo. La solitudine ricercata da Gesù è dovuta al fatto che non volle prestarsi a quel piano che poteva, anche avere la sagoma, il carattere e le motivazioni dottrinali: «Questi è certo il profeta che deve venire nel mondo»; ma non rientrava nella perfetta volontà del Padre. Quella proclamazione era solo il risultato di “pance piene” e non di “cuori trasformati” dalla Parola, dalla persona e dalla gloria del Signore Gesù. Più tardi, molti discepoli lo abbandoneranno perché il Suo parlare risulterà duro (Giov. 6:66); secondo, perché Gesù desiderava pregare (Matteo 14:23). La solitudine ricercata da Gesù non è il risultato di un’attitudine superba: Chi si separa dagli altri cerca la sua propria soddisfazione, e si irrita contro tutto ciò che è giusto (Prov. 18:1 ) e, nemmeno, quella di cadere nella pigrizia o nel peccato, ma il desiderio di stare solo in preghiera per rimanere al centro della volontà di Dio. Carissimi, se per fare il volere di Dio, bisogna qualche volta cercare di rimanere da soli per evitare il volere errato degli uomini, sappiate che quella solitudine ricercata sarà una sana solitudine!

Dio ci benedica!

A cura del Past. Dott. Antonino Carlo Manuguerra

Print Friendly, PDF & Email

Se ti piace, condividilo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*